Emergenza rifiuti, il Comune di Pisticci forma la squadra di emergenza

0
2518

L’Amministrazione Comunale di Pisticci è in costante attività per frenare l’emergenza rifiuti che ormai da mesi sta attanagliando l’intero territorio comunale: il passaggio alla raccolta differenziata ha lasciato evidenti strascichi nella fascia di popolazione che non paga la TARI; gli evasori, infatti, non potendo ricevere le cosiddette ‘pattumelle’ dall’azienda piemontese Teknoservice, hanno iniziato una selvaggia campagna di abbandono dei propri rifiuti nei luoghi più isolati del Comune di Pisticci, con evidenti disagi e ritardi nelle operazioni di raccolta.

La situazione di emergenza e disagio ha visto un incremento delle criticità con l’arrivo dell’estate e il ripopolamento del territorio per il rientro di emigranti e l’approdo nei villaggi della Marina dei tanti turisti che affollano spiagge e villaggi durante i mesi estivi. Viste le inadempienze della ditta e le diffide ricevute in questi primi mesi di servizio, lo scorso 26 luglio il Sindaco Viviana Verri ha provveduto ad emettere ordinanza nei confronti della ditta con la richiesta esplicita di adempiere agli obblighi fissati nel contratto di appalto, prevedendo allo stesso tempo la formazione di una squadra di emergenza comunale chiamata a far fronte a situazioni di particolare disagio sul territorio entro 24 ore dalla segnalazione, effettuando preventivamente diffida proprio alla ditta piemontese.

“In questo modo abbiamo cercato di ovviare alle situazioni di emergenza sul territorio perchè in alcuni casi si rischiava l’emergenza sanitaria e si danneggiava gravemente l’immagine del nostro Comune – spiega l’Assessore all’Ambiente Salvatore De Angelis – La squadra, formata tramite determina dirigenziale del 27 luglio e composta da dipendenti dell’ufficio tecnico, agisce da alcuni giorni sul territorio con mezzi comunali e interviene solo in situazioni di particolare emergenza, in modo da assicurare una soluzione repentina ai problemi dei cittadini che spesso sono costretti a convivere con cumuli di immondizia abbandonati da persone incivili e irresponsabili. Ai pisticcesi e ai turisti presenti sul territorio chiediamo massima collaborazione per mantenere un decoro urbano e rurale degno di un paese civile come il nostro: è indecente vedere questi cumuli di immondizia sparsi ovunque. Intanto l’Amministrazione ha avviato le operazioni di individuazione degli evasori attraverso un’indagine comparata dei dati presenti nei vari uffici comunali. In questo modo puntiamo a risolvere una situazione di emergenza che aveva compromesso la bellezza del nostro territorio e che continua ad essere una spina nel fianco di questa Amministrazione”.

Commenta con FB

Commenti

NO COMMENTS