L’Amministrazione Comunale di Pisticci tira le somme dopo le feste patronali in onore di San Rocco

0
1384

Le feste patronali di Pisticci in onore di San Rocco hanno confermato la grande devozione della comunità pisticcese nei confronti del ‘pellegrino di Montpellier’: tre giorni di tradizione, fede e divertimento per le vie della Città Bianca, con un programma religioso e civile che ha coinvolto tutta la cittadinanza.
Nella serata finale il concerto di Edoardo Bennato ha chiuso positivamente il periodo di festa, attraendo numerosi visitatori pronti ad ascoltare la performance del cantautore napoletano e, allo stesso tempo, visitare Pisticci per scoprire le sue bellezze: “Sono state giornate sicuramente molto impegnative e ricche di emozioni – racconta il Sindaco Viviana Verri – Vestire per la prima volta la fascia tricolore in un momento così importante per la nostra comunità, l’orgoglio di rappresentare la mia città e i miei concittadini, la devozione e l’amore che i vari rioni di Pisticci hanno mostrato per San Rocco sono tutti momenti che ho condiviso con i membri della Giunta e del Consiglio, attivi e partecipi ai vari appuntamenti di queste giornate. Ringrazio anche l’assessore Domenico Calabrese del Comune di Bernalda, il consigliere Vito Sasso del Comune di Matera e l’assessore regionale Nicola Benedetto che hanno raccolto il nostro invito a partecipare alla processione e quanti hanno lavorato per la riuscita della festa: ringrazio anche il Comitato feste, i cavalieri che hanno accompagnato il carro di S. Rocco, le Forze dell’Ordine, il corpo di Polizia Locale, i volontari e gli operai del Comune per gli sforzi profusi in questi giorni, volti a prevenire incidenti e disordini. Tutto si è svolto nella massima civiltà e nel rispetto delle tradizioni, tesoro della nostra comunità da custodire e rinnovare”.

Soddisfatta anche il vicesindaco Maria Grazia Ricchiuti: “Abbiamo seguito da vicino l’organizzazione della festa, cercando di dare un’impronta nuova e coordinandoci con le forze dell’ordine ed il Comitato feste. Quello che per ora è stato un esperimento, condotto compatibilmente con il poco tempo a disposizione, dato il recente insediamento dell’Amministrazione, sarà certamente migliorato e arricchito il prossimo anno, coinvolgendo tutti coloro che contribuiscono alla realizzazione della festa”.

L’Assessore Salvatore De Angelis torna sul tema delle bancarelle e della loro dislocazione in via Cirillo, scelta che, a detta della stampa locale, sembra aver convinto la maggior parte della popolazione: “Corso Margherita libera dalle bancarelle è stata una decisione importante di questa Amministrazione, senz’altro da ripetere visti i benefici in termini di sicurezza per le migliaia di persone che partecipano ogni anno alle feste patronali. Indubbiamente tutto è migliorabile e nei prossimi anni andrà rivista la dislocazione degli ambulanti e la regolamentazione del traffico delle automobili, ma siamo felici dei risultati ottenuti con questa scelta. L’ordinanza di quest’anno è un buon punto di partenza per il futuro, quando avremo sicuramente più tempo per organizzare il tutto e assicurare sicurezza e decoro alla nostra cittadina”.

Fanno eco le parole dell’Assessore Francesco Radesca, con deleghe alla Pubblica Sicurezza e Protezione Civile: “Sono felicissimo per la buona riuscita delle feste patronali, momento sicuramente cruciale della vita della nostra comunità. L’ordinanza sulla sicurezza nasce dall’esigenza di dare ordine ad un evento così importante che, negli ultimi anni, spesso si trasformava in un ingorgo che rendeva addirittura impossibile la partecipazione alla festa per i disabili e per le famiglie con passeggini e carrozzine. Voglio sottolineare il grande lavoro svolto in questi giorni dalla Polizia Locale, dai volontari del NOV e dagli operai del Comune che hanno contribuito a rendere realizzabili gli obiettivi prefissati dall’Amministrazione. Ora le nostre attenzioni si concentrano su Marconia in vista delle festività in onore della Madonna Delle Grazie: una volta rilevate le criticità degli ultimi anni, cercheremo di definire le soluzioni adeguate in modo da assicurare anche per le feste di settembre ordine e decoro urbano”.

Per l’Assessore al Bilancio Giuseppe Lettini le feste patronali “hanno permesso ai cittadini di ritornare protagonisti, accantonando abitudini che creavano sicuramente problemi e limitavano la bellezza della festa. Sono convinto che le nostre idee di cambiamento devono necessariamente partire dalle soluzioni più elementari e di impatto immediato. Personalmente anche io ho vissuto emozioni importanti in queste giornate e devo dire che percorrere l’ultimo tratto di Corso Margherita durante la processione ha fatto vibrare di entusiasmo il mio cuore. In conclusione mi rivolgo ai cittadini: è necessario avere maggiore sensibilità e maggior senso civico per il nostro territorio; non bastano solo le regole, occorre la partecipazione di tutti e grande senso di responsabilità per far crescere la nostra comunità”.

Commenta con FB

Commenti

NO COMMENTS