L’Amministrazione Comunale sul Trasporto Pubblico nel Comune di Pisticci

0
1039

In merito alla nota apparsa nelle scorse settimane sulla testata giornalistica Pisticci.com a firma di Rocco Salvatore Caramuscio sul tema del Trasporto Pubblico Locale e conoscendo le problematiche concernenti gli abitanti nelle frazioni e contrade pisticcesi, l’Amministrazione Comunale intende effettuare alcune precisazioni sul tema per spiegare le azioni messe in campo in questi giorni per risolvere le problematiche.

Lo scorso 30 settembre 2015 è entrato in vigore il nuovo sistema innovativo di Bigliettazione Automatizzata che permette l’acquisto del biglietto per la singola corsa e dell’abbonamento solo ed esclusivamente nei punti vendita convenzionati con il gestore del servizio Co.Tr.A.B (Consorzio Trasporti Aziende Basilicata). Secondo quanto previsto dal contratto regionale, è possibile acquistare i titoli di viaggio per corsa semplice anche a bordo dell’autobus con una maggiorazione di due euro applicata a partire dallo scorso 1 marzo 2016. Il contratto stipulato dalla Regione Basilicata con Co.Tr.A.B. prevede espressamente che la maggiorazione non deve essere applicata solo ed esclusivamente per i Comuni di origine del viaggio non serviti da nessun punto vendita di emissione a terra. Tale previsione esclude che le frazioni e contrade pisticcesi siano esenti da maggiorazione visto che Marconia e Pisticci hanno dei punti vendita a terra convenzionati. Ciò premesso, la Regione Basilicata ha recentemente inoltrato un comunicato alle Amministrazioni Comunali proprio per venire incontro alle comunità rurali e alle frazioni in cui non è stato predisposto alcun punto vendita, sottolineando allo stesso tempo di avere più volte sollecitato Co.Tr.A.B a velocizzare la diffusione capillare dei punti vendita in modo da evitare disguidi e assicurare un servizio efficiente nei confronti della cittadinanza che usufruisce del Servizio di Trasporto Pubblico.

Proprio in virtù di questa situazione di disagio per i nostri cittadini delle frazioni, l’Amministrazione Comunale di Pisticci si è mossa tempestivamente per chiedere delucidazioni al Gestore del Servizio Co.Tr.A.B. il quale, lo scorso 22 agosto, ha risposto tramite il Presidente Ferrara: nella nota Co.Tr.A.B afferma “di essere impegnato a convenzionare soggetti economici ai quali affidare la vendita dei titoli di viaggio Cotrab nelle frazioni pisticcesi, tra le poche in tutta la Regione a non disporre ancora del servizio di vendita a terra. Da mesi sul nostro sito web è online la comunicazione circa la nostra disponibilità a dare in affidamento a terzi le operazioni di vendita ed anche la Regione Basilicata ha informato puntualmente le Amministrazioni Comunali sul tema. In attesa di risolvere definitivamente la questione, consigliamo ai passeggeri residenti in frazioni e contrade che usufruiscono saltuariamente del servizio di acquistare nello stesso momento più titoli di corsa nei vari punti vendita dislocati sul territorio, in quanto tali biglietti non hanno scadenza e possono essere usati all’occorrenza. Ovviamente – conclude l’ingegner Ferrara nella nota – qualora vi fossero operatori economici interessati all’attività di vendita a terra nella frazioni pisticcesi, la cauzione da versare per iniziare l’attività sarà commisurata all’importo che si stima di realizzare con la suddetta vendita”.

Vista la situazione, l’Amministrazione Comunale si impegna a farsi da intermediario tra Co.Tr.A.B e gli eventuali operatori economici interessati al fine di risolvere definitivamente una questione comunque delicata per chi usufruisce del servizio di trasporto pubblico.

Gli Assessori Francesco Radesca e Salvatore De Angelis

Punti vendita / Biglietterie trasporto pubblico locale
Punti vendita / Biglietterie trasporto pubblico locale

Commenta con FB

Commenti

NO COMMENTS