Pista Mattei: le bugie hanno le gambe corte

0
133

Ci fa davvero tanto piacere che la Pista Mattei stia per spiccare il volo. D’altra parte è questo ciò a cui dovrebbe servire, a permettere agli aerei di volare. Per anni la si è utilizzata come leitmotiv delle diverse campagne elettorali ma ad oggi non abbiamo che qualche riga sui giornali o nei programmi elettorali.

E poi ci sono i fatti. Il fatto è che l’Amministrazione Verri ha fatto in modo di inserire il territorio di Pisticci Scalo all’interno delle Zone Economiche Speciali, ossia regioni geografiche in cui vigono procedure semplificate al fine di attrarre investimenti e rendere appetibile il territorio per chi voglia localizzare nuove attività produttive. Attività produttive ecocompatibili.

Altro fatto: in Finlandia nel Febbraio del 2020, a discutere con i partner del progetto “Air traffic and logistic developement between the EU rural areas and China” grande assente era proprio il Consorzio Industriale. L’Amministrazione Verri, invece si è dimostrata sempre parte attiva comprendendo l’importanza logistica della Pista Mattei, più che in relazione al trasporto passeggeri, in relazione al trasporto merci ed alla possibilità di diventare luogo privilegiato per addestramenti e corsi di volo.

Altro fatto: affermare che il Comune di Pisticci non abbia risposto alla missiva del Consorzio è una palese bugia, dimostrabilissima. Con protocollo n° 13463 del 24 giugno, infatti, l’Ufficio Urbanistico del Comune rispondeva al CSI, che al fine di rilasciare il permesso a costruire in questione, fosse necessario il parere del Ministero dell’Ambiente.

Ora, se il signor Fuina non sia a conoscenza della comunicazione pervenuta perché frequenta poco il luogo di lavoro, impegnato com’è a capire come salvarsi dalla modifica degli assetti politici in Regione o se abbia pensato di poter affermare, senza essere smentito, qualcosa che non corrisponde al vero, dir non sappiamo.

Quello che sappiamo è che di fronte al bene del proprio territorio, motivo per cui sia chi fa politica da sempre e sia chi si è prestato alla politica da poco, non c’è antipatia o opposizione partitica che tenga. Siamo tutti chiamati a dare il meglio per obiettivi comuni. Cosa difficile da capire per chi vede la politica soltanto come un mezzo per piazzarsi in posizioni di comando fini a se stesse. Signor Fuina, scenda dal piedistallo e dimostri di meritare quel ruolo che i cittadini le hanno donato, magari pensando che per una volta, avrebbe anteposto il bene di una comunità al suo tornaconto personale.

Commenta con FB

Commenti

SHARE
Previous articleCari presidi, Facciamo EcoScuola insieme

NO COMMENTS